Archivio per aprile 2008

Una flebile luce di speranza…   3 comments

Shee volava ormai da molti giorni, quando per un puro caso vide una luce all’orizzonte. Si fermò, il suo petto si sollevava e si riabbassava per il fiatone che aveva e per la stanchezza che accusava (…… niente male, mi sa che la riscrivo quando dovrò sfidare il bandito mosso da Remus all’arrivo alla locanda…). In DA, dall’alto del suo volare, le sembrò di scorgere… Maddy! “Maddy per la strada? Ma non l’avevano bannata?“. Col cuore ancora accelerato la ragazza scrisse subito un pm… speranzosa aspettò una risposta. Ma non arrivò mai. In tarda serata (cioè circa un quarto d’ora fa!) il messaggio era ancora da recapitare………. “No, non era lei……… ma allora che ci faceva il nick Madoka19 tra gli utenti connessi?“. Ridacchiò, era un pezzo ormai che ogni sua domanda su DA non aveva risposta……… Riprese il suo messaggio e lo cestinò.

Pubblicato 30 aprile 2008 da nowablu in Scoglionamenti estemporanei

Patemi…   9 comments

Stamattina mi sono alzata di buon’ora, ho fatto colazione (beh, insomma… se farsi fuori mezza scatola di Pannocchie con una tazza dalla capacità di 550ml colma di caffellatte e poi fare quello che io chiamo “finalino” con una brioscina ripiena di cioccolata, la si può definire colazione, allora si, ho fatto colazione!) e poi ho girellato un po’ su internet. Ho postato quattro gerocazzate e quando mi sono messa rilassata un po’, pensando all’imminente raduno, mi ha assalito un panico immane! Ma avrò pensato a tutto? Eppure ho come l’impressione che qualcosa ho dimenticato…… e se poi quello che ho organizzato non funziona? E se non si divertono?……. Oddio, panico… PANICOPANICOPANICOPANICOOOOOOO!!!!!!
(sob…..) magguarda come uno che potrebbe godersi un sabato in santa pace (pace relativa, dal momento che uno dei bambini ha una bronchite che neanche un cavallo………  ma essendo rincretinito dall’antibiotico non scassa i maroni più di tanto, povero angioletto…) in realta si mette a farsi seghe mentali fino alla consumazione dei neuroni!!! Secondo me è forte tendenza all’autolesionismo e ciò lo posso riscontrare anche dalla quantità di cibo che riesco ad ingurgitare nell’arco di una sola giornata!
…………… Beh, in fondo mi avevano avvertito in clinica: “la bulimia è una malattia mentale, percui non aspettarti di guarire, la puoi circoscrivere, tenerla sotto controllo… e trovati degli svaghi per scaricare le tensioni, perché è sufficiente uno stress e ricominci daccapo.”………………….. (ari-sob……).
Però poi penso a tutti quei ragazzi e lo stress si attenua fino a scomparire. Penso al sorriso di Maddy, agli occhi di Cup, alla vitalità di Francis, alla saggezza di HG, alla genialità di Felyr, alla sensibilità di Konn, alla semplicità di Tara, alla simpatia di Anna, all’inaspettata maturità di Die, ai capelli di Giobba, a tutto l’amore con cui vorrei ricoprire Giada, ai silenzi laceranti di Shanks, a quella voglia irrefrenabile che mi assale di conoscere Myu………….. Eh, sai che intervento lungo verrebbe fuori se li citassi tutti. Ognuno di quei ragazzi ha una caratteristica che mi fa desiderare di averli tutti qui, a portata di mano… poter uscire e incontrarli, anche per caso, mentre vanno a lavorare o all’uni… tutti insieme, nella stessa città…….. come nella storia che sto scrivendo e che tanto mi sta dilaniando (altro segno di recidivo autolesionismo…). Invece devo aspettare i raduni, ai quali non potrò partecipare regolarmente ogni volta che li faranno. I compleanni polentoniani… ogni poco ce n’è uno e io devo rimanere qui, a sbavare sulle foto, vedere tutti quei visi sorridenti e lasciare ditate sullo schermo nel tentativo di poterli accarezzare……………..
 

Pubblicato 19 aprile 2008 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini

Devozione Banshee.   7 comments

” La tempesta infuriava nella notte, la pioggia batteva prepotente sulla finestra della camera da letto e Shee non riusciva a prendere sonno. Il suo animo, più furioso dell’acquazzone che spazzava via la notte, era in fermento. Solo quando già cominciava ad albeggiare si calmò… fuori, dopo l’uragano, la desolazione regnava…
Lei si alzò, sudata e ansimante. Aprì la finestra, una sferzata d’aria gelida la colpì in pieno stomaco, togliendole il respiro, ma non sentì ne’ freddo ne’ dolore… sorrideva: ormai aveva deciso…
Si spogliò, si chiuse sotto la doccia e girò il miscelatore completamente verso l’acqua fredda, che si abbatté violenta sul suo corpo. Quando uscì dalla cabina guardò il suo corpo nudo riflesso sullo specchio, sorrise. Tirò fuori dall’armadio del tempo il suo baule e si vestì d’armatura forgiata con la luce di stelle, si cinse il capo con seta lunare, indossò l’amuleto del suo dio gero Myu e brandì nuovamente la sua spada di gelido platino di cometa… era ancora affilata dall’ultima battaglia a cui prese parte, vincendo… sorrise ancora alla sua immagine riflessa, ripose la spada nel fodero di pelle di drago ed uscì.
Per le strade regnava il deserto, pareva che la tempesta avesse spazzato via tutto: luce, calore, animali, persone. Attraversò tutta quanta la città, la campagna fradicia e frustata dal vento, fino a risalire la montagna più alta, dove giunta nella vetta  imbiancata da nevi perenni spalancò le braccia al cielo e gridò:
 – Solenne, ti giuro, mio Dio Myu che troverà giusta punizione chi osò bannare mia sorella Madoka! Dammi la forza o divino Myu perché io possa trovare la vittoria!!-
Shee spiegò le grandi ali di Banshee e si librò verso la battaglia…

Pubblicato 17 aprile 2008 da nowablu in Scoglionamenti estemporanei

Troppo bello per durare…   2 comments

Ed ecco qua! Quanto è durato? Una settimana? Forse dieci giorni?… La serenità è un lusso che molti vorrebbero che pensassi che non mi posso permettere, è la mia nuova tattica: qualche tempo fa avrei scritto che la serenità è un lusso che non mi posso permettere, in realtà me la posso permettere eccome! Per lo meno non meno di altri… per questo ribadisco che sono gli altri che vorrebbero che pensassi che non me la posso permettere… o non me la devo permettere… Però non lo penso!Party Perepereperepe!!!!!
Ah, tutto questo lo dico in forma di sfogo, dopo che ho fatto l’errore madornale di chiudere una finestra di dialogo su messenger troppo in fretta, dopo i saluti, e nello stesso istante in cui è apparso “lui”… ah, parlavo con un maschietto, questo perché non mi si venga a dire che nascondo il “corpo del reato”. Ma partendo dal presupposto che non ho niente da nascondere, provate a immaginare come mi posso sentire a scrivere le mie cose, a parlare con i miei amici e amiche, con continuamente uno dietro alle spalle che ogni pochino si sofferma e chiede:
– Che dice?- oppure:
– Chi è?- o ancora:
– Ci hai fissato? No? E perché gli hai detto “a presto”?- … non era un modo di dire? Quando ci si saluta, di solito ci si augura di risentirsi presto, lo faccio con tutti voi su msn… o no? Maschi e femmine…
In definitiva io ho l’amante! Ghghghgh!!!! Ed è una gran bella rivelazione anche per me, perché vi giuro sulla vita dei miei figli che non sapevo di averne uno!! Ma se lo dice “lui”, uomo di erudito passato di corna (non v’è altra giustificazione altrimenti per cotanta sicurezza d’affermazione!! E con sommo dispiacere devo ammettere che tale sua esperienza non è dipesa da me!!), dev’essere per forza così…… Beh, che dire…? E’ tutto molto interessante… ma chissà che faccia avrà il mio fantomatico amante…? Speriamo sia bellino… A me piacerebbe castano, occhi azzurri, o meglio celesti chiarissimi e alto non più di un metro e ottanta… sapete, tanto per non sfigurarci accanto (sono un metro e sessantatre…)…………… e già che ci sono che avesse anche un cazzo lungo così!!! A denti strettiArrabbiato
Buon proseguimento di tetra vita materiale a tutti i Babbani del mondo! E non mi rompete più i coglioni!! Shee.

Pubblicato 1 aprile 2008 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini