Archivio per aprile 2011

FORZA RADIOPOTTER!!! Saremo tutti lì…   Leave a comment

Questo che segue è il video amatoriale che abbiamo fatto noi, dico noi, ma trattasi di alcuni di noi che sono organizzatori del Torneo3Maghi di cui ho parlato pochi interventi fa.
I creditZ sono alla fine del video, per cui non mi sto a dilungare.
Molte tra le persone che lo scorgeranno qui mi daranno di vigliacca, di lurida voltagabbana, di falsa e di ipocrita, perché per la verità la musica che sentirete cantare “Siamo tutti lì” ritenevo fosse possibile migliorarla, benché non abbia mai perso per un solo istante la consapevolezza che qui, lì, ovunque siamo tutti autodidatti o quasi, nessuno è professionista, ma tutti cerchiamo di dare il meglio.
Ho creduto, quindi ho consigliato di darle un impronta più maestosa facendola diventare un coro, tante tracce della solita cantante ricantate in più volte e mixate insieme. Tanto di cappello, dunque, alla cantante, che è anche un’amica e non credo se la sarebbe presa mai, se le fossero giunti i miei consigli di profana della musica…
Niente di più.
Questo perché qualsiasi sentimento possa suscitare la presenza di questo video, con la versione originale di “Siamo tutti lì” dopo le mie… chiamiamole critiche, venga preso nella giusta misura da chi lo prova.
Non sono il diavolo, lui è molto meno cattivo di me, ma ha anche molta meno diplomazia e questo mi fa vivere in armonia tra gli esseri umani, mentre a lui pare non riuscire…
Infatti io SARO’ LI’!!!

Pubblicato 30 aprile 2011 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini

Sesso moderno e senza rischi.   3 comments

Mi sono fatta un profilo su Netlog, un paio di settimane fa, perché ne avevo fatto uno su Twitter e ho visto che potevo notificare i miei interventi del blog e le puntate del podcast e siccome la pubblicità è l’anima del commercio ho deciso di aderire anche a Netlog… fossa di disadattati, sessualmente repressi, che non hanno la benché minima idea di come sfruttare misure a sentir loro strabilianti.
Che tristezza… tanti centimetri sprecati in discorsi e le solite richieste di visualizzazioni in cam.
I nick di questi profili sono davvero desolanti, sullo stile dell’ormai famoso “puledro77” che mi contattò su msn tre anni or sono e che venne bloccato e cestinato senza alcuna compassione dopo cinque minuti nei quali cercava di centrare con la cam il suo birillotto e che con tutto quello spostare frenetico per poco non vengo presa da un attacco di mal di mare! Neanche se lo sapeva mirare nella cam, mi chiedo se sul più bello “puledro77” avrebbe saputo mirare il buco, uno dei due, ma uno pur che sia.
Accetto quasi tutte le amicizie, scanso solo i vari “porcello69”, “XXXnikoXXX” e gente turca, francese… insomma non me li tromberò mai, tantomeno li voglio vedere in cam, potrei solo parlarci, ma se non sono italiani si parla poco.
Ma è ovvio che a questa gente di parlare non frega assolutamente nulla. Dialogo standard:
“Ciao, Tizio, Livorno (per dirne una)”
“Ciao, nowa, Firenze (ovviamente non coglie la presa di culo della mia risposta che è stupidamente uguale alla sua)”
“ Cam?”…
Cioè, avete presente quella barzelletta dove il contadino decide di inseminare le sue mucche artificialmente? Quindi chiama il veterinario che arriva con un siringone con in cima una specie di pisellino e inizia, le mucche tutte in fila a coda ritta. Una mucca desolata e piuttosto insoddisfatta si gira e dice al veterinario:
“Ma come dottore? Nemmeno un bacino?”
Ecco, Netlog deve essere un puttanaio molto simile, dove la gente ti chiede l’”amicizia”, un’amicizia che è solo una squallida richiesta in cam per vedersi mentre ognuno masturba se stesso. Se poi gli dai spago e alla loro richiesta di farti questo e farti quello accetti di incontrarli, te ne inventano mille e impauriti, improvvisamente impotenti e in qualche caso ipocondriaci si rintanano nuovamente sotto il piedistallino della cam ormai spenta… se non ce l’hanno incorporata nel portatile!
Twitter fortunatamente è una piattaforma più seria.

Pubblicato 29 aprile 2011 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini

TORNEO 3 MAGHI!!   Leave a comment

Sarà un evento grandioso!
Per la prima volta tre siti dedicati al filone di Harry Potter si sfideranno in un duello avvincente.
Non è stato facile, ma qualsiasi cosa, se grande, non è facile…
Vuoi sapere chi vincerà?


Giratempoweb Lumos Radiopotter

TORNEO 3 MAGHI

Presto… prestissimo… a Maggio!

Pubblicato 13 aprile 2011 da nowablu in Cronache mondane

SI per dire no al nucleare e acqua per tutti!   3 comments

domenica 12  e lunedì 13  giugno vota SI per dire NO.


1 – Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.

2 – Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA.

3 – Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO.

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM… perchè Berlusconi non farà passare gli spot ne’ in Rai ne’ in Mediaset.

Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum lo scenario sarebbe drammatico per Berlusconi ma stupendo per tutti i cittadini italiani:

1 – Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, BERLUSCONI NON POTRA’ PIU’ FARE ARRICCHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE.

2 – Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA, BERLUSCONI NON POTRA’ FARE ARRICHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI LUCRANDO SU UN BENE DI PRIMA NECESSITA’.

3 – Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON POTRA’ PIU’ DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E DOVRA’ DIMETTERSI.

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E’ necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone. Secondo la propaganda berlusconiana le cose devono andare a finire così:

1 – I cittadini si informano attraverso la TV.

2 – Le TV appartengono a Berlusconi.

3 – Berlusconi, per i motivi sopra indicati, non vuole che il referendum passi.

4 – Il referendum non sarà  pubblicizzato in TV.

5 – I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il 12 giugno.

6 – I cittadini, non andranno a votare il referendum.

7 – Berlusconi sarà contento, farà arricchire i suoi amici, si arricchirà, resterà al suo posto.

8 – I cittadini, continueranno a fare la pietosa figura dei piglianculi.

Vuoi che le cose non vadano a finire cosi ?

Pubblicato 10 aprile 2011 da nowablu in A volte son seria

La carriola.   Leave a comment

Possedevamo una carriola funzionante, nel senso che era integra e comodissima per i vari lavori che in una casa con giardino ci son da fare. Gentilmente “imprestata” da mio padre nei primi tempi in cui Alessandro ed io abbiamo fatto nucleo familiare per conto nostro.
Come molti, anche noi abbiamo abitato la nostra casa che ancora era da finir di fare, ma non è questa una cosa per cui sgomentarci. Fin quando hai un fornello e il cesso tira via la merda, sei in un ventre di vacca!
La carriola dimorava nell’androne d’entrata insieme ad alcuni sacchi di cemento e una pila di mattonelle che sarebbero servite per pavimentare parte del giardino su cui posare sopra un gazebo.
Poi l’erba del giardino ha iniziato a lamentare una falciatina, cosa che è avvenuta. Ma, benché ogni falciatore abbia il suo ricevitore per l’erba tagliata, quest’ultimo è da svuotare. Ecco che in giardino “sorse” ben presto un grosso sacco nero che ingrossava appoggiato da una parte come un’oca d’allevamento.
Il sacco nero divenne ben presto pesante e anche piuttosto bruttino da vedere, dunque fu caricato sulla carriola, che finalmente ebbe qualcosa da fare e fu trasportato ai cassonetti biologici.
Giacché in casa si erano formate le rigate del passaggio della carriola, Alessandro pensò bene di trasferire la carriola definitivamente in giardino, per poterla avere a portata di mano non appena si fosse messo a fare il cemento e a piastrellare il piano del gazebo.
Passa l’estate e passa l’inverno…
La carriola, fuori all’intemperie iniziò ad avere i primi acciacchi e oltre alla ruota forata le scoprimmo un buco sul fondo del cassone. 40 euro di ruota nuova, ma per il buco niente da fare, nonostante l’idea brillante di Alessandro di tapparlo con una palata di cemento e aspettare che fosse tirato prima di usarla (perdonate, ma al ricordo mi è venuta voglia di cacare. Torno subito.).
Dunque, si diceva, il rattoppo ovviamente non funzionò, staccandosi e perdendosi tra l’impasto di cemento che fu fatto e che finì tipo zeppa sul piano del gazebo (infatti ho una mattonella storta). Da qui lo sgocciolìo pietoso che fuoriusciva dal buco e che smerdò di cemento mezzo prato.
Alla fine la carriola fu abbandonata in mezzo al giardino. Dichiarata incapace d’intendere e di volere fu usata come raccoglitore di porcherie e mezzo di trasporto per le stesse ai cassonetti.
L’ultimo carico, che ancora giace nel mio androne, risale a circa un anno fa. Alessandro, poco prima che il giudice decretasse che se ne andasse da casa, fece un gran ripulisti di tutte le sue cianfrusaglie e quelle che dichiarò da buttar via le caricò tutte sulla carriola. Oltre a ciò essa contiene anche vecchi calcinacci, cortecce spazzate dalla legnaia e polvere proveniente dalla strada. Uno schifo buttato alla rinfusa sulla carriola che per affrontare il problema fu deciso di lasciare ai cassonetti la carriola stessa.
Nel giugno del 2010, la carriola fu portata fuori dal mio androne e cagata attigua all’entrata di quest’ultimo.
Dopo dieci giorni era ancora lì. Fu detto ad Alessandro che lì rompeva i coglioni e lui la rimise dentro l’androne!
Oggi, 7 Aprile 2011, la carriola è di nuovo fuori dall’androne, accanto alla mia entrata:
“Ma che la rimetti qui?”
“Dopo la levo…”
“Ce l’avevi in mano, portala via ora, no?”
“Ora non posso.”

Pubblicato 7 aprile 2011 da nowablu in Cronache mondane