Archivio per giugno 2011

INTERVENTO IMPORTANTE!   4 comments

E mentre la maggior parte cazzeggia, rimbecillita da giochini idioti, su feisbuc, c’è chi lotta per salvaguardare ANCHE la LORO libertà di parola e d’espressione.


Link interessanti…:

NO censura

Punto Informatico

Anonymous

I bastioni di Orione

Lettera 43

Sono molti gli articoli nati per questa ennesima caccia alle streghe, ma non posso linkare l’web intero. Alzate il vostro culo dal divano e cercateveli… potreste imparare qualcosa di più che mandare poke a cazzo di cane o giocare a farmville della straminkia.

Annunci

Pubblicato 30 giugno 2011 da nowablu in A volte son seria

La pubblicità dei sogni maschili.   1 comment

Mi sono imbattuta nella pubblicità di Yamamay, intimo per chi si ama.
Evidentemente io che non indosso Yamamay, perché con quello che costa un paio di mutante di marca mi compro tre bei completini da un’altra parte, non dovrei amarmi…


La pubblicità riporta un pensiero di Francesco Alberoni
dal titolo
Corteggiamento e Seduzione.
Ammiriamone le parole e cerchiamone le verità.


La donna vuol piacere, essere ammirata, corteggiata.
(All’uomo invece di piacere non frega nulla? Se una donna si volta a seguirlo con lo sguardo la cosa lo lascia indifferente? Il corteggiamento unilaterale non è una cosa ammorbante?)
Il seduttore la fa sentire avvolta dal suo desiderio, dalla sua ammirazione, come se fosse l’unica donna al mondo.
(L’egocentrismo infantile è molto duraturo nei maschi, che essi sappiano che la donna prende visione della propria vita molto prima della maggiore età, a parte qualche caso penoso…)
La porta a cena in un locale lussuoso o davanti ad un paesaggio incantato, la diverte, la fa ridere.
(Il locale deve essere per forza lussuoso e incorniciare la figura di lui che fa il pavone con pietose battute alle quali noi dobbiamo ridere se si vuol trombare dopo la cena)
Poi la sua parola diventa un sussurro ipnotico, erotico e lei si abbandona.
(… Sì, li ho ben presenti i sussurri erotici maschili, non ipnotizzano, chiedono solo di arrivare più o meno velocemente alla fase che più a lui interessa: la copula)
Anche la donna per sedurre l’uomo lo fa sentire importante, unico, pende dalle sue labbra.
(In poche parole andiamo a genio agli uomini solo se diciamo loro sempre di sì. Ovviamente dopo due o tre anni di convivenza o di matrimonio devono per forza saltar fuori alcuni no. Ecco che ci sentiamo dire che non li amiamo più)
Usa la sua bellezza, l’abbigliamento, la pettinatura, il trucco, l’intimo seduttivo, il suo corpo stesso seducente, fragrante.
(La sua fiatella mattutina, le ascelle sudaticce, le scarpe da ginnastica che sanno di cacio cavallo, i suoi assorbenti igienici che mensilmente olezzano in pattumiera)
E se lui resiste? Allora diventa civetta: si fa corteggiare da altri, come se li preferisse, potesse andare con loro.
(Non è che potrebbe, può! Può andare eccome con gli altri, perché è consapevole che mentre lei fa la civetta, tutti, nessuno escluso, tra vent’anni saranno diventati dei vecchi gufi!)
Lui diventa geloso, competitivo, la vuole strappare ai rivali.
(In effetti la guerra è sempre stata prerogativa maschile, ciò fa capo al solito egocentrismo infantile che mai abbandona i maschi)
Allora lei, soddisfatta, gli cede e lo conquista.
(Praticamente anche nella femmina c’è il bisogno di una scopata di quando in quando, per farla si deve dire di sì…
… anche perché sennò spesso accade che ci violentano… questa massa di bastardi prepotenti, seduttori del cazzo!)

Pubblicato 19 giugno 2011 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini

La peggiore Italia…   1 comment

… è quella al governo.

Pubblicato 16 giugno 2011 da nowablu in A volte son seria

Lasciatelo cantare…   1 comment

Vi chiederete perché non ho ancora commentato I risultati del referendum.
Credo che un “grazie italiani” possa essere sufficiente.
Vi chiederete perché non ho ancora commentato i discorsi del Cavaliere ferito.
Credo che ascoltarlo sia già abbastanza per farsi un’idea, senza che io rincari la dose con le mie ironie.
Lui è abituato a farsi le palle e a tirarsele, solo che questa era più dura di una palla da booling.
E l’ha presa dritta in mezzo ai denti.


Ho scoperto che mio padre ha avuto paura per il raggiungimento del quorum. Gli ho ricordato l’importanza di questo referendum (ma quali non lo sono? Tuttavia…) e della vittoria schiacciante che fu raggiunta nel 1981 in un referendum ormai storico, spinoso, in un Paese come l’Italia, soggiogato ancora dalla Santa Madre Chiesa,
che regna e prospera: quello per l’aborto.
Molte furono le minacce che i cattolici fecero, nemmeno molto velatamente, ai fedeli perché si astenessero, o che votassero per l’abrogazione di quella scomoda 194. E poi i medici, i cosiddetti obiettori di coscienza, che tutto fanno tranne che obiettare, infatti sarebbero i primi a dire: “signora, venga nel mio studio privato e per soli (a quei tempi) 20 milioni le risolvo il problema”.
Conoscevo una tale Francesca Mazzanti, 17 anni, morta a seguito di un aborto clandestino. Mi fece molta impressione questa cosa, io ero poco più di una poppante.
Quei medici opportunisti e soprattutto quei pretacci paraculi e poi scoperti pedofili non si sarebbero mai immaginati di quante Donne ci sono in giro.
Sì perché io sono fermamente convinta che al mondo ci siano due categorie di femmine umane:
1) Donne
2) Organismi multicellulari con la fica
Le une non hanno niente a che spartire con le seconde.
Tuttavia devo ammettere che spesso mi imbatto anche nelle altre due categorie riguardanti i maschi umani:
1) Uomini
2) Organismi multicellulari col cazzo
I primi sono rari, generati da Donne ma col tempo una buona parte di questi finiscono nella seconda categoria, rincretiniti da false chimere, religione, droga, laddove spesso religione e droga fanno parte delle false chimere, quindi vogliatemi scusare le sinonimie. I secondi sono tanti, pericolosi e affascinanti, spesso ricchi fuori e poveri dentro. Il cazzo è il loro principale punto di riferimento e periodicamente hanno bisogno della fica.
La fica è una parte anatomica, che scientificamente si chiama vagina, che fa parte sia delle Donne che degli Organismi multicellulari con la fica, solo che le prime se la gestiscono col cervello e le seconde se la gestiscono col cazzo, di chi non ha importanza, tanto spesso è il cazzo di un Organismo multicellulare col cazzo.
Ah, scientificamente il cazzo si chiama pene.


Ancora una volta vi chiederete il senso di questo intervento. Ce l’ha, ma siccome è stato scritto da una Donna lo possono capire solo le Donne e gli Uomini. Gli Organismi multicellulari con la fica e col cazzo possono continuare a trombare a bischero, a drogarsi, a scaldare le panche in chiesa e a generare altri Organismi multicellulari con la fica o col cazzo, ma la mia fiducia nell’evoluzione della specie si rafforza ogni qual volta  un quorum viene raggiunto, ogni qual volta Uomini e Donne tirano pallate da booling nei denti a Organismi multicellulari col cazzo che non hanno di meglio da fare che vedere nel Parnaso di Andrea Appiani loro stessi in un immenso bunga bunga del 1811.
E dopo ciò dovrei pure fare dell’ironia?
Si eliminerebbe da solo se solo ci fossero meno Organismi multicellulari con la fica e col cazzo in giro.
Buon proseguimento.

Pubblicato 15 giugno 2011 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini

Soprassedendo.   7 comments

Mi accorgo che solo due anni fa, ma anche meno, qui ci avrei scritto di tutto, passando per cialtrona, ciarliera e arrecandomi le ire di amici e nemici.
Lo facevo in fondo, no?
Forse stavolta toccherebbe a una persona che amo tantissimo, per la quale nutro stima profonda e che non meriterebbe certo il sarcasmo di cui sono capace.
Siamo umani, giusto?
Che sia l’amore per questa persona che mi ha fatto capire certi miei passati errori? Certe mie parole di troppo?
Ma non crediate che sia qui a chiedere scusa! Scordatevelo!! MWAHAAHAAHAA!!!
Chi si merita il mio sarcasmo se lo prenderà tutto in faccia tipo secchiata di acqua gelida, solo che stavolta credo possa soprassedere…


Si lo so che questo è un intervento del cazzo, ma dove c’è scritto che devo dire solo cose sensate? O solo stronzate?
… Non fateci caso, sono quattro giorni che piove a randello, ho le trote in giardino al posto delle cicerbite, ho la felpa addosso a Giugno e penso che fra tre mesi ricomincerà a far freddo di nuovo, ovvio che il cervello tiri l’umido e inizi ad avere un comportamento strano…

Pubblicato 7 giugno 2011 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini