Archivio per marzo 2012

I nodi al pettine…   Leave a comment

Quando ci ritroviamo i capelli aggrovigliati, dobbiamo avere la pazienza di districarli, anche se fa male. Facile sarebbe raderci, ma non è costruttivo, perché rimarremmo pelati e senza aver imparato niente.

Questo articolo lo ha scritto un blogger di Libero, Eugenio.

Ho il suo permesso per riportarlo sul mio e lo farò integralmente in tutte le sue parti.

!

Questo all’indomani della scomparsa dei partiti di Andreotti e Craxi la mafia si ritrova senza protezione politica, nasce quindi per la mafia il bisogno di creare un nuovo partito, e che fosse vincente, e affinchè ciò si realizzasse bisognava trovare un personaggio che da un lato sia uno di loro e dall’altro lato sia uno molto popolare, in modo da garantire il successo politico, e la mafia identifica questo personaggio nella figura di Silvio Berlusconi. C’è però un problema, un grosso problema, perchè dato che è titolare di svariate attività economiche, imprenditoriali, di possesso di mezzi di informazione ecc. Silvio Berlusconi non può fare il deputato poichè si scatenerebbe un enorme conflitto di interessi.
Per obbligare l’Italia ad accettare Silvio Berlusconi nonostante il suo enorme conflitto di interessi, la mafia decide di ricattare lo stato, e lo fa non solo continuando ad uccidere i servitori dello stato, Falcone, Borsellino ecc. ma anche cominciando a mettere bombe nelle principali città italiane. Ecco la cronistoria di quegli anni:

Data

Attentato

Luogo

Vittime

12 marzo 1992

Omicidio di Salvo Lima

Mondello (Palermo)

1

23 maggio 1992

Strage di Capaci

Capaci

5 (tra cui Giovanni Falcone)

19 luglio 1992

Strage di via d’Amelio

Palermo

6 (tra cui Paolo Borsellino)

14 maggio 1993

Fallito attentato di via Fauro

Roma

Nessuna vittima

27 maggio 1993

Strage di via dei Georgofili

Firenze

5

27 luglio 1993

Strage di via Palestro

Milano

5

28 luglio 1993

Bomba a San Giovanni in Laterano

Roma

Nessuna vittima

28 luglio 1993

Bomba a San Giorgio in Velabro

Roma

Nessuna vittima

31 ottobre 1993

Fallito attentato allo Stadio Olimpico

Roma

Nessuna vittima

14 aprile 1994

Fallito attentato a Totuccio Contorno

Formello (Roma)

Nessuna vittima

Dopo il fallito attentato allo stadio Olimpico di Roma, dove sarebbero potute morire migliaia di persone, lo stato cede, e consente l’entrata in politica di Silvio Berlusconi nonostante fosse anticostituzionale. La mafia quindi incarica Marcello Dell’Utri di formare il partito Forza Italia, e il resto è storia nota.

Un grazie a E863410 per la gentile concessione del suo articolo.

Annunci

Pubblicato 14 marzo 2012 da nowablu in A volte son seria

Player di Marzo.   Leave a comment

E’ stato inserito il player di Marzo!
E’ un Medley che ho fatto io, spero di essere stata brava… mi piacciono così tanto questi tipi…
Sono cinque brani tratti dal loro album “Ambush On All Sides “ e loro sono i TenPenny Joke!
Buon ascolto!

Pubblicato 1 marzo 2012 da nowablu in Scirocco misto a polveri fini